Open Innovation

Open Innovation - : : : ECIO : : :

In una società civile, innovatori ed aziende, sorgenti e pozzi di capacità, a braccetto verso migliori soluzioni dei bisogni umani e dell'ambiente che ci supporta.

Portafoglio di idee di business applicate a diversi settori

Progettazione integrata e specializzata nei seguenti rami: Open innovation - Design For Manufactoring  - Design For Assembly - Material Driven Design - Make or Buy Operative Research - Product Otpimization - Gamma Design - Big Data Based Design - Analisi di fattibilità a livello di impatto organizzativo - Consulenza in R&D – Ottimizzazione di prodotto fino alla realizzazione del prototipo.

HI

HI - : : : ECIO : : :

Idea: { SMART - ECO - SPORT }

IL MASSIMO DELL'EMOZIONE SU DUE RUOTE ( ma se PEDALI e hai 50 anni vai a Milano in 5 ore con un Euro !!! )

La missione è quella che ebbero a inizio secolo il Velosolex poi seguito dal Ciao nel modo dei ciclomotori, inventare il nuovo, l'elettromotore, emozionante, etremamente performante e risparmioso, direi di più, accessibile. Raggiungere la scala di vendita che ebbe in passato il Ciao.

Come?

Chi di noi 50-enni non ha mai visto un ragazzino impennare con il ciao (che magari era del papà o della mamma che ci andava giornalmente a fare la spesa).

Il progetto è nato, oggi come allora, al fine di rendere possibile la diffusione alla massa di un nuovo sistema di mobilità. E necessario fornirlo di caratteristiche che gli permettano di rivolgersi ad un pubblico molto ampio, un mercato delineato da target differenti individuati in modo trasversale ma target fortemente correlati e ben delineati. Questa scelta cruciale permette di raggiungere contemporaneamente coolness e scalabilità dei costi.

Proprio come fu per il ciao, esso sarà apprezzato sia dalle razionali signore sportiveggianti che dagli smanettoni elaboratori, che ancora lo portano alla monferraglia!! Concezione nuova di mezzo per la mobilità quotidiana economica ed ecologica, dal prezzo accessibile a quasi tutti, dai costi di esercizio effettivamente bassissimi e molto pratico da usare, ricaricare, posteggiare, etc. Arricchendo lo stesso mezzo di pochi accessori sarà possibile trasformarlo in mezzo in grado di passare emozioni uniche, e di praticare - con nuove prestazioni e modalità - sport già in uso ai giorni nostri.   Le caratteristiche che resero il Ciao un successo: basso costo rispetto a fruibilità, grande facilità d’uso, orientamento al risparmio, linea e concezione Smart, e perché no, la possibilità di elaborarlo e divertirsi con esso appena raggiunti i 14 anni si integrano oggi in HI grazie ad una sapiente progettazione integrata.

E come il Ciao diventò un mezzo da fighi, da elaborare, un po' come fu per la vespa, senza modificare alcun componente acquistato dovrà esser possibile scalare la soluzione acquistata verso Sportività di HI, è strutturalmente intrinseca.

Il successo del progetto è subordinato all’ingresso di un big, che grazie a grandi economie di scala riesca a contenere i costi di produzione, a spalmare i costi di ricerca e sviluppo ed a raggiungere, senza ulteriori elevati costi di brandizzazione, quote di mercato mondiale.

Parola d’ordine è: Grande scala o niente

La modalità organizzativa che meglio assicura il successo di questa iniziativa è a nostro parere quella di muoversi verso la creazione di un apposita Business Unit per lo sviluppo di mezzi elettrici innovativi, progettati Zerobased, eventualmente fondati su storie di successo della società/gruppo.

Estetica minimale ed accattivante → Material Driven Design, Design for Assembly and scalability

HI è cool, solo alluminio, carbonio, acciaio inox, colorate solo le manopole, le pedivelle e la sella (su misura (scala ampia prova di 15 forme…) per tutti i modelli anche quello base per coprire le esigenze di biomeccanica)

La linea un po' retrò e un po' hitec garantisce l'integrazione estetica degli elettromotori/elettrofreni, delle sospensioni e del portacellulare.

La progettazione prevede sinergie tra le strutture e le componenti di copertura e di alloggio della tecnologia, l’uso di materiali ben separabili ecosotenibili e riciclabili, per un lifecycle di tutto rispetto.

Versatilità (baricentro bassissimo conferisce una sensazione di peso nullo)

Può essere usato bene anche da anziani senza in minimo rischio dato il bassissimo peso se paragonato all'equivalente.

Può assumere con un piccolo upgrade il ruolo del velocipede elettrico a maggior autonomia tra quelli presenti nel mercato ed anche quello con la sicurezza attiva maggiore, data la possibilità di effettuare spunti a 13 kW in trazione integrale

Rinunciando alla corrispondente perdita di autonomia e quindi effettuando spunti si è calcolato che sarà facile percorrere agilmente 200 km con pendenze medie italiane nella versione full battery.

Sicurezza attiva oltre al baricentro basso, volendo sarai lui a portarci a spasso ed a proteggerci

Dalla versione Base in poi è dotato su ambe le ruote di sistema di controllo trazione (slittamento-sbandata-impennata [escludibile*], sistema di controllo frenata (antibloccaggio, antiribaltamento [escludibile*]. Il tutto funziona con una Card che permette di effettuare una taratura delle caratteristiche di assistenza alla guida, per differenziare sia i comportamenti che le geometrie in funzione dell’età della statura e della guida che si vuole che faccia il conducente.

Sistema di antifurto innovativo e attacco std per smartphone posizionato a cruscotto (da valutare l'acquisizione in primo tempo di console già pronta, ma in ogni caso estraibile)

Ovviamente tutti i servizi (escludibili) di rilevamento della posizione e grazie alla card controllo sulla posizione del conducente che lo ha avviato.

Sportività: andiamo sulla neve senza le catene

E ispirato ad una E-bike dalla quale prende molte altre features includibili come opzioni di acquisto. Poi monoruota lunghi ed articolati sulla ruota anteriore, giri su se stesso su fondo sdruciolevole. Agilità senza precendenti (forse solo il Ciao)

Autonomia

Praticamente illimitata per il sistema di gesione delle batterie, per il sistema di ricilo dell'energia frenante e per i paramentri ingegneristici

Economicità

 Costi: si ammortizzano in un decimo del suo ciclo di vita

Se tenuto in box….dura una vita, batterie inlcuse

Infatti il costo del prodotto è appunto molto variabile in funzione delle prestazioni che uno vuole, i motori rimango i medesimi per tutti  i modelli, così come gli ammortizzatori, il telaio e l'elettronica di base. Grazie alla scalabilità di prodotto si raggiunge la scala di vendite desiderata.

Quanto costerebbe? incredibilmente poco!!!

Il presente sito è nello stato di manutenzione evolutiva

: : : ECIO : : :

Azienda delle energie accessibili

: : : ECIO : : :

Un bel progetto che mi piacerebbe compiere in versione elettrica

: : : ECIO : : :

NYTimes.com

Repubblica.it